Non riesco a rimanere incinta: ecco 7 possibili motivi

non riesco a rimanere incinta

Hai deciso di diventare mamma, ma dopo mesi di tentavi ancora non sei riuscita a concepire un bambino. A questo punto ti starai sicuramente domandando: “perché non riesco a rimanere incinta?” Le ragioni possono essere diverse, per esempio: irregolarità dell’ovulazione, problemi strutturali nel sistema riproduttivo, un basso numero di spermatozoi o magari un altro tipo di problema di salute.

A volte alcuni problemi d’infertilità possono avere sintomi come: cicli irregolari o forti crampi durante la mestruazione, ma nella maggior parte dei casi l’infertilità è un problema silente, quindi senza alcun tipo di sintomo.

7 possibili motivi per cui non riesci a rimanere incinta

Non ci stai provando da abbastanza tempo

Prima di chiederti: perché non riesco a rimanere incinta? Sarebbe il caso che ti domandassi: ma ci sto provando abbastanza? Infatti, è importante capire da quanto tempo stai provando a rimanere incinta. Molte coppie impiegano mesi prima di concepire un bambino e probabilmente questo potrebbe essere anche il tuo caso.

Ecco alcuni dati:

  • Circa l’80% delle coppie concepisce dopo 6 mesi di tentativi;
  • Circa il 90% delle donne rimane incinta dopo circa 12 mesi di tentativi;

Ciò presuppone che tu abbia rapporti sessuali ber organizzati ogni mese.

In genere è consigliato consultare il medico se:

  • Hai 35 anni o più e stai provando a rimanere incinta da almeno 6 mesi;
  • Hai meno di 35 anni e stai provando a rimanere incinta da almeno 1 anno.

Se rientri in una di queste due categorie, contatta il tuo medico anche se non hai mai avuto alcun sintomi d’infertilità.

Non stai ovulando

Il concepimento richiede il rilascio di un ovocita, di conseguenza se non stai ovulando non sarai in grado di rimanere incinta.

L’anovulazione, è una causa molto diffusa d’infertilità femminile. Si tratta di una disfunzione del ciclo mestruale in cui si ha una mancanza di ovulazione. Le cause possono essere diverse, tra le più comuni troviamo la sindrome dell’ovaio policistico (SPCO) o sindrome di Stein-Level-thal.

Altre cause dell’anovulazione possono essere:

  • Insufficienza ovarica precoce
  • Peri menopausa
  • Patologie tiroidee
  • Sovrappeso o sottopeso
  • Tumori ovarici

In caso di anovulazione i cicli mestruali sono irregolari. Tuttavia, i cicli mestruali regolari non garantiscono l’ovulazione. Se hai cicli irregolari, parlane subito con il tuo medico.

Il problema potresti non essere tu

Se non riesci a rimanere incinta, il problema potresti non essere tu.

Circa il 25% delle coppie che non riescono ad avere un figlio, dopo vari esami hanno scoprono che i problemi d’infertilità riguardano l’uomo.

L’infertilità maschile nella stragrande maggioranza dei casi è asintomatica. Quindi bisogna per forza di cose, ricorrere ad analisi specifiche, che misurano lo stato di salute dello sperma e degli spermatozoi.

L’infertilità potrebbe essere legata alla tua età

Per le donne dopo i 35 anni e per gli uomini dopo i 40 anni, può essere necessario più tempo per concepire un bambino. Molte donne credono che avere cicli regolari, significa essere fertili, questo non è affatto vero. L’età influisce molto sulla quantità e qualità degli ovuli. Per approfondire questo discorso, ti consigliamo di leggere il nostro articolo “Rimanere incinta a 40 anni”.

Inoltre, se il tuo partner ha 5 o più anni di te, i problemi di fertilità possono aumentare significativamente.

Tube di Falloppio ostruite

Molti spesso i problemi d’infertilità possono essere legati alle tube di Falloppio ostruite. In questo caso, il motivo per cui non riesci a rimanere incinta è dovuto al fatto che gli spermatozoi non riescono a fecondare l’ovocita, perché impossibilitati a raggiungerlo a causa di ostacoli trovati lungo il percorso.

Le cause dell’ostruzione delle tube di Falloppio possono essere diverse e non è sempre semplice trovarle. In genere questa patologia, non ha alcun sintomo. Tuttavia, in alcuni casi può capitare di sentire un leggero dolore pelvico.

Solo l’isterosalpingografia (esame radiologico dell’utero e delle tube di Falloppio) può determinare lo stato delle tue tube.

Endometriosi

L’endometriosi è una patologia che colpisce circa il 15% delle donne in età riproduttiva e può causare disturbi invalidanti e d’infertilità.

Questa patologia causa lo sviluppo dell’endometrio (il tessuto che riveste la cavità dell’utero) in sedi anomale, come per esempio: le ovaie, i legamenti uterini, il bacino o il tessuto che riveste l’addome.

In condizioni normali, l’endometrio ogni mese cresce a poco a poco e successivamente si sfalda, sanguinando con la mestruazione. In caso di endometriosi, queste perdite non riescono ad uscire e tendono ad accumularsi, infiammando la zona e a volte causando la formazione di noduli e cisti.

I sintomi dell’endometriosi sono: dolori mestruali accompagnati da flussi irregolari e abbondanti, dolore durante i rapporti sessuali, dolore pelvico generale. In base agli organi coinvolti dall’endometriosi, possono esserci anche dolori durante la defecazione, dolore durante la minzione, diarrea o stitichezza. In genere questi sintomi di manifestano in concomitanza con i giorni della mestruazione.

Per diagnosticare questa patologia, inizialmente è possibile effettuare una visita ginecologia e un’ecografia transvaginale. A volte però, per una diagnosi precisa è richiesta la laparoscopia, una tecnica chirurgica mini-invasiva.

Molto spesso per diagnosticare l’endometriosi, possono passare anche diversi anni, ciò è dovuto prevalentemente a due fattori:

  • Le donne spesso trascurano i propri sintomi dolori
  • Molti medici sottovalutano i sintomi della patologia.

Altri problemi di salute

L’infertilità può essere causata da altri problemi di salute, sia per quanto riguarda le donne, sia per quanto riguarda gli uomini. Per esempio, problemi di tiroide o diabete possono portare alla sterilità. Malattie autoimmuni, come il lupus o la celiachia non diagnosticata possono causare problemi d’infertilità.

Anche i farmaci prescritti possono avere un impatto notevole sulla fertilità. Per questo motivo è sempre importante informare il proprio medico della volontà di rimanere incinta.

Infertilità inspiegabile

Tra il 25% e il 30% delle coppie infertili non scopre mai perché non riescono ad avere un figlio.

Molti medici affermano che si tratti di mancanza di una buona diagnosi, spiegando che l’infertilità inspiegabile non esiste, ma si tratta solo di problemi non scoperti o non diagnosticati.

Tuttavia, resta il fatto che molte coppie non hanno e continuano a non avere alcuna risposta. Questo non significa che il problema non deve essere trattato, anzi bisogna sempre continuare a cercare la causa dell’infertilità.

Fonte: Verywellfamily.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here