Potete scegliere di scaldare il latte per il vostro bambino in molti diversi modi. Potete ad esempio utilizzare il metodo bagnomaria, che però impiega davvero molto tempo per far raggiungere al latte la giusta temperatura. In alternativa potete utilizzare gli scaldabiberon. Dobbiamo ammettere che anche in questo caso ci vogliono un bel po’ di minuti per riuscire ad arrivare alla giusta temperatura, anche se questo è uno strumento molto preciso, che vi consente di far arrivare il latte sempre alla stessa identica temperatura, così da evitare ogni genere di problema e da rendere il momento dell’allattamento piacevole per il vostro bimbo. 

Anche con il forno a microonde è possibile scegliere il latte del bambino, metodo questo consigliato per chi vuole raggiungere la temperatura ottimale in pochi istanti appena. Bastano infatti di solito appena 30 secondi per far sì che il latte del bimbo sia pronto. Chi ha fretta, chi si trova sempre all’ultimo momento a preparare il latte al bimbo, chi ha un bambino che quando ha fame piange in modo disperato, può trovare nel forno a microonde il suo migliore amico!

Ma si può davvero scaldare il latte per neonati al microonde? Non fa male? Non altera il valore nutritivo del latte? Sono queste le domande che la maggior parte dei genitori si pone. Cerchiamo di rispondere insieme a questi dubbi. 

Scaldare il latte per neonati al microonde, si può?

Il forno a microonde non altera il valore nutritivo del latte, sia esso latte materno oppure latte in polvere. Il forno a microonde combinato non produce sostanze che possono essere considerate dannose per l’organismo. Inoltre non trattiene le onde che vengono assorbite e quindi non è certo in grado di emetterle a sua volta. Si tratta quindi di un metodo che potete assolutamente scegliere. 

C’è un solo ed unico rischio in cui si può incorrere utilizzando il forno a microonde. Il forno a microonde infatti non riscalda in modo uniforme: riscalda in modo particolarmente intenso nella zona superiore, ben due volte più intenso rispetto alla zona inferiore. Se darete immediatamente il biberon al bambino, c’è quindi il rischio di incorrere in un’ustione. Per evitare questo rischio, è bene agitare il biberon prima di dare il latte al bambino e attendere un paio di minuti. Ovviamente è sempre bene anche controllare la temperatura del latte, direttamente assaggiandolo oppure ponendone una goccia sul polso. 

Scaldare il latte per neonati al microonde: il biberon adatto

Cari genitori, dovete sempre prestare attenzione però al biberon che possedete prima di inserirlo nel forno a microonde. Il materiale migliore per il microonde è il vetro. Il biberon in vetro può quindi essere sempre messo nel microonde senza alcun tipo di timore, sempre però che sia integro, privo di incrinature o graffi, che potrebbero infatti portare ad una sua rottura. 

Nel caso dei biberon in plastica, è fondamentale controllare che siano privi di BPA – Bisfenolo A. Questa infatti è una sostanza tossica e con poteri cancerogeni che potrebbe sprigionarsi nel forno a microonde mettendo a repentaglio la salute del vostro bimbo. State tranquilli, ormai i biberon che hanno questa sostanza nella loro composizione non sono praticamente più disponibili. Sempre meglio controllare prima di effettuare l’acquisto però!

Per essere tranquilli al cento per cento, controllate che sul biberon sia presente l’apposito simbolo del microonde, un rettangolo con tre onde sovrapposte. Spesso è presente anche l’indicazione dei Watt massimi a cui è possibile sottoporre il prodotto, altra indicazione assolutamente da seguire.