C’era una volta un blog chiamato A come Alice; la fondatrice lo descriveva così…

Alice è l’icona della fantasia, la bambina che scopre e ci racconta il Paese delle Meraviglie visto con gli occhi dell’infanzia.

Nel mio progetto ho immaginato un’Alice più matura, la quale, ormai diventata adulta, non ha dimenticato il suo viaggio nel Mondo della fantasia, ma se lo sia in qualche modo trascinato dietro negli anni, come una sorta di copertina di Linus, diventando la donna che è oggi, l’emblema di una figura portante della società con le sue infinite sfumature.

Una donna che può essere non solo mamma, moglie, casalinga e lavoratrice ma anche scrittrice, pittrice, filosofa, politica, cuoca, creatrice, sognatrice, ed ogni piccolo grande talento che ognuna di noi possiede.

Questo è il mio obiettivo: contagiare tutti con la fantasia e l’amore per le piccole e belle cose, in un’insieme di suoni, colori e armonia con la natura.

A come Alice è la donna che sono e volevo essere. E questo è il mio mondo, il mio diario di bordo.

Lara (fondatrice di A come Alice)